https://www.facebook.com/tr?id=332339498765497&ev=PageView&noscript=1
 

IL METODO DANCE TO LIVE, LE ORIGINI

TOUR IN EGITTO

Viaggiare e danzare sono stati un sogno in questi lunghi, orribili anni.

Associazione Compagnia DanzArte che ho fondato nel 1997 non ha più molte prospettive in Italia, anche se non si è fermata mai.

È rimasta attiva anche nel tragico periodo italiano della gestione del Covid 19, accompagnando le persone alle elaborazioni di traumi, stati depressivi, acutizzazione di patologie latenti, convalescenze dal virus.

Ad inizio 2020 ho incontrato di nuovo per lavoro Ashraf Tawfik, Web Designer, Visual Artist, Graphic Designer e Digital Marketing.

Quando l'Italia e tanta parte del mondo sono entrate in lockdown eravamo casualmente insieme, ricordo ancora la sera del 9 Marzo 2020, quando nel giro di un comunicato stampa sono stati distrutti decenni di studio e lavoro in troppi settori, tra cui Cultura e Turismo, rasi al suolo.

Io e Ashraf decidemmo di investire quel tempo sconvolgente rinnovando il sito web mio e di DanzArte, dando vita a uno spazio “virtuale” nato nel reale, ricco di Arte, Espressioni visive, Storia e Speranza.

L'esperienza di Ashraf come agente di viaggio e operatore interculturale con più di 20 anni di lavoro internazionale, ha fatto nascere l'idea di creare occasioni di incontro tra il popolo Italiano e quello Egiziano, attraverso la danza e l'arte.


A fine 2021 decidemmo di uscire dall'Italia, nonostante le restrizioni, andando in Egitto.

Il mio desiderio di portare la Danza come Terapia fuori dall'Europa divenne fortissimo: “L'Egitto è la patria dell'intera umanità, è un posto giusto per rinascere”, ho pensato.

L'idea di trasmettere un approccio innovativo nel settore dell’educazione e del benessere in Egitto è ciò che Ashraf voleva fare per il suo paese e la sua cultura.

Così ha preso vita DANCE TO LIVE, che non è solo un modo straordinario di integrare Arte, Creatività, Spiritualità nella nostra vita, ma nasce come programma di emergenza, per elaborare l'arte nella vita.

La forza di questo approccio è stata dimostrata nel maggio/giugno 2022, quando per la prima volta il Progetto è stato presentato al Cairo, dove molti Egiziani hanno partecipato in modo attivo e in presenza alle attività di DANCE TO LIVE e sono diventati studenti di questa grande “Tribù” internazionale.

Sono state tre settimane di incontri, danze, scoperte: il Metodo DANCE TO LIVE, testato in Italia e in Europa tanti anni, diventa occasione di incontro tra noi Fondatori, il nostro Comitato Scientifico, studentesse e studenti Egizian* di tutte le età.

Appena arrivati il caldo è già molto e scopro che il Cairo è una creatura multiforme che richiede tempo ed energie per essere percorsa e scoperta.

Il primo workshop si svolge a New Cairo, un insieme di nuovi compounds nati nella zona desertica che circonda la città; lì ci aspettano gli studenti del PRIMO STEP del Programma.

Si tratta di ragazz* altamente istruit* che parlano un fluentissimo inglese americano; sono gentili, curiose, disponibili, critiche. A differenza dei nostri ragazzi, che stanno naufragando in un’Europa ogni giorno più chiusa e decadente, loro investono ancora nel futuro, e vogliono conoscere ciò che laggiù è ancora poco diffuso.

Passiamo più di una settimana ad introdurre i partecipanti nel vasto mondo della DanzaMovimentoTerapia, nell’approccio fortemente pratico e adatto al settore dell’Educazione e del Benessere che caratterizza questo Metodo.

Il gruppo “gender mixed” in Egitto può risultare

molto complesso da gestire; un momento unico è stato danzare con le sole donne la loro Danza Popolare, la “Raqs Sharqi”! Abbiamo parlato di tradizioni, di innovazione, di discriminazione ed integrazione.

In questo primo step alterniamo momenti di Vocal Body Work a momenti di teoria, a visione di una cinematografia del settore, a momenti di condivisione emozionale e di vita insieme.

I ragazzi frequentano con assiduità e concludono il percorso.


Il secondo workshop si svolge nel Down Town, un quartiere elegante e storico, in collaborazione con un’importante realtà che utilizza i linguaggi artistici come supporto in ambito socio–culturale.


Il gruppo con cui lavoriamo è numeroso, giovane, interculturale, con vari professionisti impegnati in Centri sociali e Comunità anche di rifugiati, di donne e bambini maltrattati. Avviene uno scambio davvero prezioso, in cui ci viene richiesto di continuare a collaborare.



Un altro appuntamento formativo si è svolto nei giorni successivi in New Maadi, un quartiere importante e moderno della megalopoli. Ci troviamo in una deliziosa Scuola di Danza,

sensibile al Contemporaneo, che raduna diverse ragazze professioniste o semiprofessioniste che si muovono anche nell’ambito della Danza Orientale. Sono giornate piene, in cui propongo classi che partono con forte accento dalla Danza Moderna e Contemporanea.

Dopo ventidue giorni di lavoro quasi ininterrotto, non possiamo purtroppo accettare più le nuove richieste di collaborazione che ci arrivano da più parti e ci prepariamo a rientrare: le nostre studentesse e studenti sanno che torneremo presto, nel frattempo hanno da studiare il nostro manuale e le nostre fonti di lavoro e fare molto training!

In questi giorni stiamo preparando il nuovo tour: saremo al Cairo nuovamente dal 18 Settembre al 15 di Ottobre! In quei giorni andremo avanti con il Programma del Metodo e incontreremo nuove persone interessate alla Dance Therapy.


Non vediamo l’ora!

36 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

IN VIAGGIO